Struttura di Accoglienza dell’Associazione Pozzo di Sicar


 
Nata alla fine del 1993 grazie alla determinata volontà di persone con forti esperienze nel mondo del Volontariato, L’Associazione “Pozzo di Sicar” si impegna a dare ospitalità temporanea a donne straniere in difficoltà.


Un punto di riferimento importante, un asilo per tutte quelle ospiti, di vissuti e provenienze diverse che nella struttura di Via Budellungo trovano non solo una Casa di accoglienza, ma soprattutto un luogo di incontro tra diversità culturali, religiose e sociali.

 
Dai primi anni Novanta circa 160 ragazze straniere sono state ospitate dal Pozzo di Sicar, vivendo l’esperienza della comunità: nel grande salone della Casa parlano delle loro esperienze, si confrontano, ma sopprattutto trovano aiuti e consigli per poter avere un’occupazione e una sistemazione più stabili.


La Struttura di Accoglienza è stata concessa dalle Missionarie di Maria e ristrutturata in tutte le sue parti con l’apporto di persone, famiglie, enti, parrocchie, Diocesi di Parma, associazioni, amici e grazie al determinante sostegno della Fondazione Cariparma che già in passato è intervenuta a favore di urgenti lavori di adeguamento strutturale della sede, accompagnando la crescita del Pozzo di Sicar non solo in termini economici ma sostenendo il valore di un progetto di accoglienza, di incontro e condivisione.

 
Grazie a questi nuovi spazi (inugurati il 22 marzo 2003) il Pozzo di Sicar ha rafforzato la sua presenza e la sua attività con incontri interculturali e di preghiera ecumenica oltre a giornate di formazione e sensibilizzazione per gruppi e, nel prossimo futuro, corsi di orientamento professionale, per garantire sempre più la possibilità di autonomia e sicurezza lavorativa delle donne ospiti.

Condividi su...

Proprietà dell'articolo
creato: mercoledì 27 agosto 2003
modificato: venerdì 5 agosto 2011