Fondazione Cariparma sostiene i progetti di AUSL e Azienda Ospedaliero-universitaria

Due progetti per la salute del cuore

16 nuovi defibrillatori e 12 Lifepak

 

Grazie all’impegno delle Aziende sanitarie pubbliche (AUSL e Azienda Ospedaliero-Universitaria) e con il sostegno di Fondazione Cariparma si sono completati due progetti dedicati alla salute del cuore dei cittadini di Parma e provincia: il primo ha visto l’acquisto di 16 defibrillatori - apparecchi salvavita in grado di rilevare le alterazioni del ritmo della frequenza cardiaca e di erogare una scarica elettrica al cuore in caso di necessità - che sono stati consegnati agli Amministratori dei comuni di Parma, Colorno, Sorbolo e Mezzani (per il distretto di Parma); Busseto, Noceto, Fontanellato e San Secondo (per il distretto di Fidenza); Langhirano, Neviano degli Arduini (Scurano), Monchio delle Corti e Collecchio (per il distretto Sud-est); Bedonia, Berceto, Fornovo Taro e Bore (per il distretto Valli Taro e Ceno).

La scelta – nel numero e nell’assegnazione dei 16 defibrillatori – è stata presa dopo attenta valutazione, che ha considerato le apparecchiature già presenti su tutto il territorio provinciale, frutto di tante iniziative che hanno visto la collaborazione di Amministratori comunali, Associazioni e la stessa Fondazione Cariparma.

 

La collocazione dei defibrillatori – in luoghi ad elevata affluenza di cittadini – sarà indicata dai Sindaci, che organizzeranno, con la preziosa collaborazione delle Associazioni locali di CRI, AP e ANPAS, la necessaria formazione per un utilizzo corretto.

 

Il secondo progetto ha visto l’acquisto – in due step - di 12 Lifepak (in sostituzione di altrettanti apparecchi) utili per acquisire il tracciato dell’elettrocardiogramma, che viene trasmesso in tempo reale all’Ospedale Maggiore dove il cardiologo stabilisce se è necessario l’accesso diretto in sala di Emodinamica dell’UTIC (Unità di Terapia Intensiva Coronarica) oppure è sufficiente un ricovero passando dal Pronto Soccorso più vicino.

I Lifepak sono in dotazione ai mezzi di soccorso dedicati ai trasporti in emergenza-urgenza, nel dettaglio sono sulle automediche di Fidenza,  S. Secondo, Borgotaro, Fornovo, Langhirano, Traversetolo, Colorno, Collecchio, AP Parma, CRI Parma, ambulanza India PA Fidenza e ambulanza Bravo di Parma. In media, si registra l’invio di almeno un elettrocardiogramma al giorno. 

Condividi su...

Proprietà dell'articolo
creato: lunedì 29 maggio 2017
modificato: martedì 18 luglio 2017