Nuovi mezzi per le sedi CRI del parmense

  

 

Al pari di altri ambiti rilevanti, l’impegno della Fondazione Cariparma nel settore della salute pubblica si traduce nel fattivo sostegno all’intera rete dei servizi sanitari presenti sul territorio parmense: un’articolata summa di interventi che si è ampliata con il sostegno al 1° stralcio del progetto di potenziamento dei mezzi in dotazione alla Croce Rossa Italiana parmense.

 

Ai comitati locali CRI di Scurano, Bedonia, Fidenza e Pontetaro sono infatti stati consegnati i nuovi mezzi per il servizio di emergenza, ovvero tre ambulanze (di cui due specificatamente allestite per il servizio nelle aree montane con trazione 4x4) e un automezzo allestito per il trasporto disabili.

 

Nuova dotazione che garantirà tra l’altro un servizio adeguato alle nuove normative che regolano l’attività di emergenze urgenza, trasporto ordinario e trasporto di persone diversamente abili.

 

Il 1° stralcio del progetto è stato realizzato ad un costo complessivo di Euro 246.000,00 di cui 150.000 messi a disposizione dalla Fondazione Cariparma.

 
Questa la suddivisione dei nuovi automezzi:

 

Mezzi di emergenza

  • Comitato di Scurano: Ambulanza 4X4                               
  • Comitato di Bedonia: Ambulanza 4X4                                            
  • Comitato di Fidenza: Ambulanza

                                                           

Automezzi speciali

  • Comitato locale di Pontetaro: Pulmino per trasporto disabili

 

 

Questo intervento consente inoltre ai suddetti comitati locali di mantenere in essere le convenzioni e di incrementare i servizi per conto dell’Azienda USL di Parma, dell’Azienda Ospedaliera, di numerose Case di Riposo, degli Enti Territoriali e dei privati cittadini sui territori di competenza.

 

In attuazione del programma di sviluppo della Croce Rossa Italiana parmense volto a dotare tutti i 13 Comitati o sedi del territorio provinciale di mezzi specifici, differenziati a seconda delle esigenze, è inoltre già stato attivato il 2° stralcio del progetto che, sempre con il sostegno della Fondazione Cariparma, permetterà a breve di acquistare nuovi mezzi per le sedi di Medesano, Fontanellato, Tizzano e Sorbolo.

 

  

La CRI parmense

 

Dal 1866 La CRI parmense è attiva sul territorio con la preziosa e continuativa opera dei quasi tremila Volontari, concretizzando i 7 principi fondamentali del Movimento: Umanità, Universalità, Unità, Volontarietà, Indipendenza,Imparzialità, Neutralità.

 

Attualmente è così organizzata:

 

Comitato Provinciale di Parma

 

Comitati Locali di: Bedonia, Fidenza, Fontanellato, Medesano, Palanzano, Pontetaro, S.Secondo,  Scurano, Soragna, Sorbolo, Tizzano Val Parma

 

Unità (dipendenti dal Comitato Provinciale) di:

Berceto, Monchio delle Corti, Parma

 

 Le 14 sedi CRI sono impegnate nelle attività di:

 

  • servizi d’urgenza/emergenza con ambulanze ed automediche in regime di convenzione con il 118;
  • servizi di trasporto infermi, di assistenza a manifestazioni sportive, culturali, d’accompagnamento giornaliero dializzati e disabili;
  • giornate di assistenza medica  all’Ente Fiere;
  • assistenza a decine di famiglie indigenti e di extracomunitari;
  • soccorso sulle piste delle stazioni sciistiche di Schia e Prato Spilla;
  • ambulatori infermieristici a supporto di quelli dell’ USL per le vaccinazioni;
  • quotidiana presenza nelle Case di Riposo;
  • corsi di Primo Soccorso per la Popolazione, per le Scuole, per i Lavoratori di Aziende ed Enti;
  • impieghi operativi del Posto Medico Avanzato Farnese Parma in occasione di eccezionali eventi anche sul territorio nazionale;
  • attività di Protezione Civile(didattica ed operativa) e di Diffusione del Diritto Umanitario; 
  • clown di corsia;
  • attività degli Operatori Polivalenti Soccorso in Acqua;
  • Centro di Formazione Provinciale BLS-D (Basic Life Support Defibrillation) per la Defibrillazione Precoce;
  • presidio assistenza presso l’aeroporto internazionale di Parma “Giuseppe Verdi”.

 

 
 

Condividi su...

Proprietà dell'articolo
creato: mercoledì 9 marzo 2011
modificato: sabato 19 novembre 2011