Nuova Struttura Didattica per l'Infanzia "Cappuccetto Rosso" - Parma.

 

 

Mercoledì 16 febbraio 2005 è avvenuta l’inaugurazione del nuovo complesso scolastico sorto presso il Quartiere Cittadella in Parma.

Il nuovo plesso ospita le due sezioni della Scuola statale dell’infanzia “Peter Pan” e le quattro sezioni del Nido d’infanzia “Cappuccetto Rosso”. La superficie totale dell’area di intervento, collocata all’interno del “Piano Integrato S. Eurosia” è di mq 6.400.

La nuova struttura è stata interamente finanziata dalla Fondazione Cariparma per un importo complessivo di Euro 1.600.000.

 

Il Progetto

 

L’ edificio si sviluppa lungo l’asse est-ovest, con ingresso pedonale e ingresso carraio sul lato sud. L’ampia area verde comune a tutte le sezioni è collocata sul lato ovest. All’interno dell’area è previsto un parcheggio di servizio, destinato agli utenti.

 

Per evidenti ragioni di sicurezza, il percorso carraio riservato ai fornitori e ai mezzi di servizio è completamente separato dalla rimanente area a disposizione dei bambini. Inoltre, l’accesso pedonale avviene dalla strada di lottizzazione, direttamente all’interno dell’area verde recintata.

 

Sulla zona d’ingresso si affacciano i locali comuni (cucina e dispensa, servizi e spogliatoi addetti, etc.). Un scala e un ascensore portano al primo piano, dove sono localizzati una sala riunioni, due uffici, un locale comune e i servizi.

 

Dalla zona ingresso si accede alle sezioni di scuola dell’infanzia e alle quattro di asilo attraverso due  percorsi di distribuzione indipendenti. Le due sezioni di scuola dell’infanzia, che possono ospitare fino a 56 bambini, sono collocate sul lato nord; sui lati sud e ovest le quattro sezioni di asilo d’infanzia, che accolgono 67 bambini.

 

Ciascuna sezione comprende due aule e un locale di servizi igienici. Ogni sezione si organizza attorno ad un piccolo giardino. Nella zona compresa tra i due percorsi sono collocati i locali di servizio: lavanderie, ripostigli, servizi igienici per adulti, etc. Nelle aree verdi sono state messe a dimora essenze autoctone.

 

Dal punto di vista architettonico, l’edificio si compone di fatto di due distinti corpi di fabbrica, ricondotti ad unità dalla linearità dell’impianto complessivo: il corpo ingresso e servizi a due piani, caratterizzato da linee geometriche elementari; i corpi di fabbrica irregolari e tra loro compenetrati rappresentati dalle aule, il cui carattere di “casualità” è accentuato dai differenti materiali di finitura.

Condividi su...

Proprietà dell'articolo
creato: mercoledì 29 agosto 2007
modificato: venerdì 5 agosto 2011