Agenda & news

  • Apparecchiature all'avanguardia per l’Unità di Chirurgia Oncologica dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma

    Fondazione Cariparma ha contribuito all’acquisto di importanti apparecchiature che vanno ad incrementare la dotazione tecnologica e strumentale delle strutture di Malattie infettive ed Epatologia e Clinica chirurgica e trapianti d’organo dell’Unità di Chirurgia Oncologica dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma. Tali strumentazioni migliorano l’approccio di cura e la possibilità di diagnosi precoce nei pazienti affetti da neoplasie del fegato e delle vie biliari. (vai alla pagina)

  • Bruno Zoni: memoria e rinnovamento

    Settimo appuntamento del cartellone di conferenze proposte da Fondazione Cariparma in collaborazione con Artificio Società Cooperativa, è previsto per martedì 4 novembre (Palazzo Bossi Bocchi, ore 17) l’incontro dal titolo “Bruno Zoni: memoria e rinnovamento”, a cura di Serena Nespolo.

  • Nuovi documenti donati alla Fondazione Cariparma completano il fondo Pallavicino

    Nei giorni scorsi la Marchesa Maria Gabriella Pallavicino ha generosamente donato alla Fondazione Cariparma l’ultima parte dell’Archivio della nobile Famiglia parmense, ovvero 63 nuovi documenti in gran parte su pergamena. (leggi il comunicato)

  • Strumentazione all’avanguardia per il Dipartimento di Scienze Chirurgiche

    La Fondazione Cariparma ha donato un nuovo microscopio operatorio al Dipartimento di Scienze Chirurgiche dell’Ateneo di Parma. La nuova attrezzatura è utilizzata per l'effettuazione d’interventi volti a risolvere il linfedema degli arti nei pazienti oncologici, contribuendo a una risposta terapeutica efficace e risolutiva, sia in termini di trattamento sia di prevenzione.

  • Fondazione Cariparma: interventi urgenti per le comunità colpite dall’alluvione

    Fondazione Cariparma, in relazione alla situazione di emergenza venutasi a creare a seguito dei gravi fenomeni alluvionali avvenuti su diversi comuni della provincia di Parma lo scorso 13 ottobre, provvederà ad un intervento straordinario a sostegno delle comunità residenti nei comuni colpiti dall’alluvione. La Fondazione intende così contribuire efficacemente nel momento di massimo disagio delle nostre comunità, e pertanto l’intervento si concretizzerà maggiormente nel sostegno alle persone. Le modalità erogative verranno individuate sulla base del censimento dei danni e della loro quantificazione, nonché delle sinergie realizzabili con gli altri soggetti impegnati. (leggi il comunicato)

  • In cinque anni la tassazione sulle Fondazioni quadruplica

    Con i provvedimenti degli ultimi mesi e quelli annunciati nella legge di stabilità per il 2015 si è passato dai 100 milioni di euro del 2011 a 340 milioni nel 2014, per arrivare a 360 nel 2015. Questo è il risultato dell’effetto combinato dell’aumento degli oneri sui rendimenti derivanti dagli investimenti finanziari - passati dal 12,5% al 20% nel 2012 e poi al 26% nel luglio 2014 - e l’ulteriore aggravio sulle rendite finanziarie che emerge dalle bozze della legge di stabilità. (leggi il comunicato)

  • Nuova autovettura per il Movimento Apostolico Ciechi

    Entrata in servizio presso il MAC di Parma e acquistata anche grazie al contributo di Fondazione Cariparma, l'autovettura sarà di supporto alla quotidiana attività dell’associazione parmense.

  • Proroga apertura della mostra “Quando c’era la balera”

    Allestita presso la Biblioteca di Busseto della Fondazione Cariparma, la mostra “Quando c’era la balera: cent’anni e più di balli e spettacoli nei manifesti delle tipografie bussetane Pennaroli, Fava e Secchi” è stata prorogata sino a domenica 9 novembre.

  • Al via il Progetto Fondazioni For Africa - Burkina Faso

    Le Fondazioni di origine bancaria associate all’Acri, tra cui Fondazione Cariparma, insieme per un unico obiettivo: diritto al cibo e sicurezza alimentare per 60.000 persone in Burkina Faso. Un percorso condiviso e realizzato in collaborazione con 6 organizzazioni italiane, 20 partner locali, 27 associazioni di migranti burkinabè, numerosi enti locali e organizzazioni internazionali.

  • Il talk radiofonico della Fondazione Mario Tommasini

    Fondazione Cariparma sostiene l’iniziativa “Non ci sto più dentro”, un talk radiofonico pensato dalla Fondazione Mario Tommasini e realizzato assieme alla Cooperativa sociale Sirio e il Dipartimento di Salute Mentale dell’Ausl di Parma.

  • Laboratorio Lemaglidee

    È stato inaugurato il laboratorio Lemaglidee, iniziativa della Coop. Sociale Fiorente di Parma assieme alle associazioni PIM e Pozzo di Sicar rivolta a donne in situazione di fragilità, con l’obiettivo di fornire percorsi formativi e lavorativi nel campo della maglieria.

  • Piattaforma Parma: "Dona una spesa"

    È stata presentata “Dona una spesa”, la raccolta alimenti promossa da Piattaforma Parma (una iniziativa di Emporio, Forum Solidarietà, Caritas, Consorzio Solidarietà Sociale, Provincia, Comune di Parma e Fondazione Cariparma) in collaborazione con Conad Centro Nord: sabato 11 ottobre, in ventisei punti vendita Conad di Parma e provincia sarà possibile donare alimenti per le famiglie in difficoltà economica.

  • Ranzano: riaperto lo storico forno

    Il forno di Ranzano (Comune di Palanzano) ha ripreso la sua attività: il progetto, realizzato su iniziativa della Coop. Soc. Biricca con il contributo della Fondazione Cariparma, si caratterizza sia per la creazione di nuovi posti di lavoro, sia per la valorizzazione di un prodotto tipico dell’Appenino.

  • Ceduto a Crédit Agricole S.A. l’1,50% del capitale sociale di Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza S.p.A.

    È stata conclusa, da parte di Fondazione Cariparma, la cessione dell’1,50% del capitale di Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza S.p.A. a Crédit Agricole S.A. Per effetto di tale operazione, realizzata in ottemperanza alle disposizioni che regolano la materia, la partecipazione detenuta da Fondazione Cariparma in Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza S.p.A. è ora pari al 13,50%. (leggi la news)

  • Inaugurato il nuovo Centro socio riabilitativo “Arcobaleno” di Borgotaro

    La Fondazione Cariparma ha contribuito alla realizzazione del nuovo centro socio-riabilitativo semiresidenziale diurno “Arcobaleno” di Borgotaro. La struttura è stata progettata con l’intento di migliorare l’offerta dei servizi e, grazie anche alla sua centralità, facilitare la logistica e l’integrazione.